Immagine di: Italo utente della Community di Immobiliare.it
Privato
nessuna risposta
A quanto ammonta la % della provvigione per l'agenzia immobiliare
Ci sono degli scagioni in base alla cifra?
per esempio, se la casa vale 100mila euro il 3% puo' sembrare equo, ma se la casa ne vale 350mila, qual'e' la equa % da applicare?
Domanda inserita: 7 anni fa, Comprare casa 66 risposte
La tua risposta
Ti preghiamo di mantenere una conversazione educata e civile
Caratteri rimasti: 4500

 
Registrati o accedi col tuo account: , o
 
  •  
  •  
  •  
  • (visibile nel tuo profilo pubblico) 
  •  
     
Cliccando Rispondi dichiari di aver letto e accettato le Condizioni Generali e l'informativa sulla privacy
Segui la discussione via emailCondividi
Risposte(66)
Utente cancellato

Utente Cancellato
Di solito la provvigione è valutabile in funzione alla trattativa quindi, se uno acquista un immobile a 350.000 e con l'agenzia se lo riesce a portare a casa a 10/20 mila in meno il 3% è meritato: viceversa se acquisti al prezzo richiesto si puo' trattare, visto che da parte dell'agenzia non c'è nulla da trattare con il venditore. Questi sono i due casi morali, poi quelii imposti dal legislatore in C.A.M e cioè che la provvigione è dovuta solo se l'affare è concluso e parte da un minimo di 0 ( per alte trattative) ad un massimo del 6%.
A disposizione, ciao
Risposta inserita: 7 anni fa
|
Segnala errore o abuso
No. Non ci sono scaglioni, l'unica indicazione è quella degli usi e consuetudini locali raccolti presso le camere di commercio.
La percentuale indicata vale per qualsiasi valore dell'immobile, e in caso di controversie il giudice applica tali valori.
Risposta inserita: 7 anni fa
|
Segnala errore o abuso
Utente cancellato

Utente Cancellato
Mi sembra poco professionale il discorso di Giorgio. l'agenzia fa l'intermediazione, deve essere CORRETTA ED IMPARZIALE PER ENTRAMBE LE PARTI.il suo compito è intermediare e assistere il cliente tutelandolo da truffe. l'agente non è un " sensale " di piazza che ..."si la merita la provvigione" come affermato precedentemente .E' un professionista iscritto ad un ruolo con regolare partita iva e tasse da versare che investe per promuovere la vendita degli immobili affidatigli,pertanto alla conclusione dell'affare si versa quanto concordato.
In ogni caso in risposta alla domanda ,la percentuale può variare in base alle difficoltà di vendita e alla equità del prezzo.Se si tratta di un immobile di una grande città 350.000 € è un discorso ,se si tratta di un paesino un'altra....!!!
le tariffe variano da provincia a provincia . Casaleo immobiliare
Risposta inserita: 7 anni fa
|
Segnala errore o abuso
Utente cancellato

Utente Cancellato
Ringrazio il collega della Casaleo Immobiliare per aver correttamente ribadito ancora una volta il vero ruolo dell'agente immobiliare. Troppo spesso veniamo scambiati per improvvisati che arrotondano l'impiego statale vendendo case. La colpa è certamente di qualche "collega" con atteggiamenti di dubbia professionalità (che vanno denunciati alla Camera di Commercio o alle associazioni di categoria), ma anche di quei clienti che cercano soltanto sconti e chiacchiere, invece di puntare alla preparazione ed alla serietà del mediatore. Grazie e buon lavoro a tutti!
Risposta inserita: 6 anni e 11 mesi fa
|
Segnala errore o abuso
Utente cancellato

Utente Cancellato
In risposta al collega Massimiliano Podestà ,vorrei aggiungere che la colpa di tale sistema che dà poco credito e fiducia agli agenti immobiliari ricade prevalentemente sullo Stato che non hai mai fatto una seria politica di dura repressione sull'abusivismo professionale (non solo nella nostra categoria), effettuare una denuncia oggi in Italia vuol dire perdere anni all'interno dei tribunali ,senza alcuna garanzia a causa del sistema giudiziario italiano, dello stato che tormenta gli agenti con infiniti oneri ( antiriciclaggio ,privacy ,registrazione preliminari, studi di settore e tanto altro....) ma nessun dirittto........ma in fondo non lamentiamoci ...siamo nel "bel paese" !!!
Risposta inserita: 6 anni e 11 mesi fa
|
Segnala errore o abuso
Solitamente per una cifra del genere, 350mila si applica il 3%. Pero non vi sono delle percentuali stabilite. Alcune agenzie arrivano a chiedere anche il 4 o il 5%. Se la figura che ci si trova davanti e' una professionale e' giusto che venga pagata la provvigione richiesta per il lavoro svolto che non e' quello di dire quante camere ha l'appartamento. Ci sono mediatori che a mio avviso non meriterebbero neanche 1 euro.
Risposta inserita: 6 anni e 11 mesi fa
|
Segnala errore o abuso
La percentuale riferita alla provvigione di beni immobile varia secondo le disposizioni indicate dalla Camera di Commercio di appartenenza dell'agente immobiliare.
E' consigliabile al cliente di rivolgersi direttamente alla camera di commercio della provincia di appartenza dell'agente immobiliare per avere notizie certe e di conferma.
Risposta inserita: 6 anni e 11 mesi fa
|
Segnala errore o abuso
generalmente varia dal 2 al 4 % a cui poi va aggiunta l' iva vi sembra poco ? solo per far incontrare due persone !!! poi alla professionalità quale sarebbe ...... l' importante per agenzia è solo vendere anche catapecchie a prezzi esorbitanti che non hanno niente a che fare con gli stipendi medi atuali prezzi delle case tenuti alti anche in tempi di crisi damafie varie agenzie costruttori etc.solo in italia e cosi ..........utenti svegliatevi11
Risposta inserita: 6 anni e 10 mesi fa
|
Segnala errore o abuso
La correttezza dell'Agente Immobiliare si ha quando, prima di iniziare una trattativa, si concordano le modalità di vendita, ivi compresa la percentuale della mediazione. La percentuale non va assolutamete legata alla difficoltà della pratica (in questo caso il cliente non sa preventivamente a cosa va incontro...) ma va concordata in via preventiva. Trasparenza vorrebbe che all'interno dell'Ufficio fossero ben visibili le tariffe applicate, in questo caso non ci saranno problemi o incomprensioni alla chiusura della trattativa.
Riccardo Zanini - Agente Immobiliare - Concordia s/S. (MO)
Risposta inserita: 6 anni e 9 mesi fa
|
Segnala errore o abuso
La provvigione dell'agenzia nel libero mercato non e' legata a nessuna variabile di prezzo/difficolta'....ci sono gli usi e le conseuetudini delle Camere di Commercio che danno delle indicazioni ma non sono vincolanti.

Per chi sminuisce il lavoro dell'agente immobiliare (vedi Mimmo Mammo) ricordo che ad improvvisarsi agenti immobiliari ci sono una vasta gamma di CIARLATANI che si spacciano per mediatori ma che non lo sono......

Consigli Utili per riconoscere un Agente immobiliare:

- Richiedere numero iscrizione al Ruolo e il Patentino (Con foto)
oppure Visura Camerale (Obbligatoria abilitazione)
- Richiedere estremi polizza Responsabilita' Civile (Obbligatoria)

Chi non ha questi requisiti non ha DIRITTO A PROVVIGGIONI......il giorno del rogito il notaio deve indicare nell'atto se c'e' stata intemediazione chi ha incassato e quanto in assenza di requisti il notaio e' obbligato a denunciare chi ha incassato le provvigioni senza essere agente immobiliare.

Spero di essere stato utile.

Marco Cassanelli
Agente Immobiliare di Milano
www.elite-immobiliare.net
Risposta inserita: 6 anni e 9 mesi fa
|
Segnala errore o abuso
7 pagine
1
2
3
4
5
6
7
Altre domande e risposte su Comprare casa
Cerca consigli e risposte
esempio: "affitto", "vendita", "ristrutturare"
Fai una domanda
Formula la tua domanda e ottieni risposte da esperti e professionisti del mondo immobiliare
Agenti VIPScopri di più
Notifiche via email
Ricevi via email, ogni giorno, le nuove domande in base a questi criteri:
Comprare casa
Italia