Immagine di: Italo utente della Community di Immobiliare.it
Privato
nessuna risposta
A quanto ammonta la % della provvigione per l'agenzia immobiliare
Ci sono degli scagioni in base alla cifra?
per esempio, se la casa vale 100mila euro il 3% puo' sembrare equo, ma se la casa ne vale 350mila, qual'e' la equa % da applicare?
Domanda inserita: 6 anni e 10 mesi fa, Comprare casa 66 risposte
La tua risposta
Ti preghiamo di mantenere una conversazione educata e civile
Caratteri rimasti: 4500

 
Registrati o accedi col tuo account: , o
 
  •  
  •  
  •  
  • (visibile nel tuo profilo pubblico) 
  •  
     
Cliccando Rispondi dichiari di aver letto e accettato le Condizioni Generali e l'informativa sulla privacy
Segui la discussione via emailCondividi
Risposte(66)
Gennaio 2015 a Bari. Piccolo immobile da ristrutturare del valore non superiore a 30.000 euro. Provvigione richiesta: 4.000 euro. Non percentuale, ma fisso sotto i 100.000 euro. Oltre la parte a carico del venditore, che ignoro. Descrizione approssimativa e superficiale dell'immobile. Equivale in questo caso a più del 10%. Agenzia immobiliare in franchising.
Risposta inserita: 2 anni e 8 mesi fa
|
Segnala errore o abuso
Un'agenzia immobiliare ha applicato una percentuale del 5% su un immobile di 70 metri quadri che abbiamo acquistato per 75000 euro...Provincia di Reggio Calabria,,,non specifico il comune ma non è certo Roma o Milano!!!!da quello che leggo sul web mi sorge il dubbio che l' agenzia in questione ci abbia rifilato una truffa!!!!Essendo il mediatore un nostro conoscente non ci siamo tutelati,,,ci siamo fidati di ciò che ci ha raccontato...noi siamo stati ingenui di sicuro...ma lui!!!!!!
Risposta inserita: 2 anni e 8 mesi fa
|
Segnala errore o abuso
L'ammontare della provvigione è concordata tra le parti.
Di regola maggiore è il valore dell'immobile minore è la provvigione.
L'onorario dell'agenzia può essere maggiorato nel caso in cui vengano concordati ulteriori servizi. Normalmente oscilla tra il due e il quattro per cento.
Per quanto concerne la polemica sulla serietà o meno dei professionisti o, almeno in alcuni casi, presunti tali riporto il mio caso.
Recentemente ho acquistato a Milano un monolocale rivolgendomi ad una agenzia immobiliare di una nota catena. E' stata una esperienza surreale. Non ho mai visto gente così poco professionale, ignorante in materia giuridica, io sono avvocato e arrogante. Tanto per rendere l'idea di cosa parliamo, i "professionisti" non erano al corrente che nella regione Lombardia il certificato energetico è condizione della validità del rogito, in assenza del quale il contratto nullo. La nullità del contratto, inoltre, determina il venir meno del diritto alla provvigione, altra circostanza ignorata dai sedicenti professionisti.
Per quanto riguarda la provvigione, l'agenzia, intuendo il mio interesse per il monolocale ed essendo a conoscenza del fatto che dovessi pagare una pigione, essendo in quel momento in affitto, mi ha richiesto una somma davvero alta.
Ho avuto a che fare con gente veramente poco professionale.
Per essere precisi, avendo letto nei commenti precedenti dati non proprio corretti, il mediatore ha diritto alla provvigione solo al momento dell'accordo. In sostanza, salvo che non vengano pattuiti ulteriori servizi a carico dell'agente, la somma pagata all'agenzia immobiliare è dovuta solo per aver fatto incontrare le parti ed aver fatto concludere alle stesse l'accordo; questo è ciò che prevede il codice.
Per concludere, massima attenzione quando si ha a che fare con le agenzie immobiliare, contrattare sempre, non firmare supinamente i prestampati che ci propinano, ricchissimi di clausole vessatorie a nostro danno disciplinate dagli artt. 1341 - 1342 del codice civile, e se possibile consultare una persona esperte in materia.
Risposta inserita: 2 anni e 10 mesi fa
|
Segnala errore o abuso
Per il tuo bene, più hai necessità di vendere, e più dovresti pagare l agente; l'agente immobiliare ha in mano il cliente acquirente, consciamente o inconsciamente, lo dirige dove ha più possibilità di guadagno, assicurati di essere un ottimo cliente per l'agenzia,proponi tu una provvigione sopra la media,(4/5%)ed eventualmente non accettare di trattare troppo il prezzo, ricorda le motivazioni (€)fanno la differenza, garantendo una provvigione alta,sarai sempre il primo cliente per l' agente. Viceversa risparmierai sulla provvigione, ma la tua casa sarà sempre messa in secondo piano rispetto ad un cliente che "paga meglio"..passeranno magari dei mesi prima di arrivare alla vendita,tu sarai scoraggiato, ed accetterai una proposta di acquisto di molto inferiore rispetto alle tue aspettative.Questo vale se hai NECESSITÀ di vendere, se invece vuoi provare a vendere, lascia perdere, non è il momento giusto per fare tentativi. Saluti Giovanni Scarcella
Risposta inserita: 3 anni e 6 mesi fa
|
Segnala errore o abuso
Utente cancellato

Utente Cancellato
Buongiorno a tutti .

Vorrei smentire in maniera netta il privato john baker quando afferma "in base alla legge le prvvigioni vanno pagate al compromesso...."
Niente di più errato!!!! E' evidente che Baker non ha letto bene o interpretato la legge. il codice civile cita testualmente che il mediatore ha diritto alla provvigione quando l'affare si conclude per effetto del suo intervendo.......Pertanto legalmente l'affare si considera concluso all'accettazione proposta quando il proponente l'acquisto ha rivenuto notizia dell'accettazione della controparte.

Vorrei semplimente aggiungere che è prassi ordinaria incassare le provvigioni al compomesso , ma questo è un'atteggiamento di cortesia degli agenti immobiliari , ovvero un gesto di signorilità ,pertanto riamane nel diritto richiederle gia all accettazione proposta se lo ritenessero necessario.
un saluto
Risposta inserita: 4 anni e 11 mesi fa
|
Segnala errore o abuso
Utente cancellato

Utente Cancellato
Gent.mo Sig. Renato

Leggendo la sua risposta non posso che osservare delle chiare contraddizioni, oltre al denigrare l’intera categoria.....
1) Da un lato afferma di aver conosciuto delle persone ignoranti e assolutamente impreparate ,di cui sarebbe meglio fare a meno.... “LA FIERA DELL’INUTILITA' COME BEN CITATO .....dall’altro posizione afferma in maniera evidente di averne conosciuti e/o contattatati in molti ....,pertanto viene da chiedersi perche’ Il Sig. Renato non provi a vendere da solo la sua casa ??? forse perchè non è poi così facile vendere casa ???, cio’ non fa altro che mettere in evidenza l’indubbia capacità degli agenti e l’efficacia del sistema quando ci riescano, nonche’ mettere in risalto come le “esorbitanti “ provvigioni ( come spesso contestatoci ) non siamo altro che costi obbligati da sostenere a carico dell’agenzia x fare un buon programma pubblicitario , gestire l’agenzia stessa,...e vendere l’immobile.
2) In secondo luogo afferma di averne conosciuto uno eccellente contraddicendo il tutto .....
3) In terzo luogo afferma “persone sottratte al ruolo di ASFALTISTA” ,(offendendo la categoria degli operatori delle infrastrutture ) personalmente penso che ognuno dovrebbe cercare di dare il meglio nel suo ruolo , perche’ se l’asfaltista lavora male, Lei potrebbe fare un’incidente e battere la testa..........
Risposta inserita: 5 anni e 11 mesi fa
|
Segnala errore o abuso
7 pagine
Altre domande e risposte su Comprare casa
Cerca consigli e risposte
esempio: "affitto", "vendita", "ristrutturare"
Fai una domanda
Formula la tua domanda e ottieni risposte da esperti e professionisti del mondo immobiliare
Agenti VIPScopri di più
Notifiche via email
Ricevi via email, ogni giorno, le nuove domande in base a questi criteri:
Comprare casa
Italia