Immagine di: Diego by UNIKASA Savona utente della Community di Immobiliare.it
0 domande
23 risposte
6 risposte utili
Diego by UNIKASA Savona
Agente Immobiliare
Informazioni Personali
Agente Immobiliare titolare di UNIKASA Immobiliare di Diego Piga
Via Paolo Boselli 25 Rosso
Savona (SV)

Ufficio : 019/9200253
Mobile: 335.1768200

Email: diego@unikasa.it

Sito Internet: www.unikasa.it

Facebook: Unikasasavona

Skype: Unikasasavona
Esperienze
24 anni di esperienza nel settore immobiliare .... diplomato geometra nell'ormai 1988 le case non le abbiamo solo vendute ma ...

- Costruite
- Progettate
- Ristrutturate
- Vendute ....ed "intermediate"

.... quando parliamo di case ....... CI SENTIAMO A CASA ..

Operiamo sia nel territorio della città di Savona che nella sua provincia.

La nostra agenzia è sinergica, dinamica, crede nel progresso, siamo quindi in grado di fornire un ampio range di servizi. Giovani, dinamici, ed in continua evoluzione ci distinguiamo per professionalità serietà ed onestà, personale qualificato con forte determinazione ad esaudire i desideri dei nostri clienti.

Il nostro obbiettivo principale è quello di soddisfare le esigenze di chi è intenzionato a vendere e i bisogni di chi è intenzionato a comprare e per rendere attuabile il nostro obbiettivo ci siamo specializzati in tutti i settori del campo immobiliare fornendo ai nostri clienti un servizio completo anche post-vendita.

Consideriamo come “passato” un obbiettivo raggiunto, una vendita effettuata, e dedichiamo subito dopo le esperienze maturate a determinare il miglior valore e le migliori condizioni di vendita o di acquisto della prossima proprietà in ogni situazione ed in qualsiasi angolo della città e dell’hinterland Savonese. Così facendo provvediamo ad offrire il massimo risultato ottenibile a Proprietari, Acquirenti, Conduttori ed Investitori sempre consapevoli che: la Vostra Soddisfazione è il termometro del Nostro Successo
Riconoscimenti
Riconoscimenti? .... I nostri clienti che, con l'andare del tempo diventano amici.

...... P.s. Abbiamo anche dei difetti ... ma quello più grande sarebbe non riconoscerli.
Risposte(23)
Buongiorno Enzo,

Possono scegliere di applicare la cedolare secca le persone fisiche (quindi,
sono escluse società, associazioni, enti non commerciali eccetera) che siano
proprietarie dell’immobile locato o titolari di un altro diritto reale di godimento
sullo stesso (ad esempio, gli usufruttuari).
L’immobile deve essere ad uso abitativo e deve essere locato per finalità
abitative. In pratica, stiamo parlando delle abitazioni accatastate nelle categorie
da A1 a A11, esclusa l’A10 (uffici o studi privati).
ATTENZIONE! La cedolare secca non può essere applicata per gli immobili che
rientrano nel reddito d’impresa o di lavoro autonomo, del locatore o del locatario.

Spero di esserle stato utile, Saluti Diego
Fonte Web: www.unikasa.it
Risposta inserita: 5 anni e 8 mesi fa
|
Segnala errore o abuso
Buongiorso sig. Cristiano,

io credo che avremo semplicemente delle quotazioni più realistiche, personalmente giudico le valutazioni odierne più vicine alla realtà di quanto non fossero quelle di 4, 5 anni fa al tempo della cosidetta "bolla" quando i prezzi degli immobili erano volati alle stelle ... A partire dal 2001 abbiamo assistito ad una terza guerra mondiale finanziaria (e oggi ne stiamo raccogliendo i cocci), dall'attentato alle Torri Gemelle ha fatto seguito uno sconvolgimento del sistema dei mercati con una corsa al bene immobiliare ... a causa del crollo delle borse molti investitori hanno preferito vendere le azioni e si erano rivolti al mercato immobiliare, quasi senza trattativa a fronte di un mercato della domanda sempre crescente. A questo fenomeno si è sommato il passaggio dalla Lira all'Euro e gli appartamenti che si vendevano a 100 Milioni sono passati a 100 Mila Euro. Una situazione anomala che ha completamente sconvolto il mercato immobiliare determinando situazioni irreali. Da qui la discrepanza con i prezzi attuali. Mi capita che i proprietari giudichino svalutati i propri alloggi. In realtà non è così, ossia, il prezzo è più basso rispetto a diversi anni fà, ma è più reale e corretto.
La cosa più importante oggi è avere una valutazione corretta inerente al momento economico.

E' ORA DI FINIRLA CON VALUTAZIONI SOGGETTIVE DETTATE DA PARAMETRI COMPARATIVI CHE NON HANNO PIU' RAGIONE DI ESISTERE.

OGGI E' IL PROFESSIONISTA CHE FA LA DIFFERENZA, e quello che posso consigliare a chi vuole vendere o comprare è di fare le cose con serietà, abolendo il fai da te... affidandosi a professionisti , stando all'occhio rispetto agli agenti immobiliari finti e/o non preparati. Il cliente deve pretendere più informazioni dall'operatore a cui si affida, che deve essere iscritto alla Camera di Commercio per pretendere la provvigione.

Le valutazioni improvvisate sono dannose per il mercato e, nel 99% dei casi, accrescono in modo sproporzionato il costo dell'immobile. Con un unico effetto: la Stagnazione.

Spero di esserle stato utile, saluti Diego
Fonte Web: www.unikasa.it
Risposta inserita: 5 anni e 8 mesi fa
|
Segnala errore o abuso
Gentiel sig. Podestà,

Grazie, attendevamo la sua risposta ed eravamo certi che sarebbe intervenuto.

Apprezzo il contraddittorio, ma ci sono alcune cose che non capisco, gentilmente potrebbe Illuminarmi. Le pongo di seguito alcune domande.

a) quelle che lei chiama filippiche io le vedo come risposte alla Sig.ra Ilenia, esse contengono alcune parole in più ma perchè c'era un'opinione diversa tra me e la collega di Varazze su un argomento così importante, potrebbe gentilmente indicarci cosa la porta a cotali e lapidarie conclusioni?

b) Lei stesso scrive che "la sentenza riportata dice chiaramente" ........ ed allora se lo dice già chiaramente che bisogno c'era di un suo intervento? (mi perdoni se le faccio questa domanda ma era stato proprio lei in post precedenti ad asserire che alcuni colleghi davano risposte solo per apparire ... la cito testualmente, queste sono parole sue: : "Credo sia inutile scrivere cose già inserite da altri, copiarne le risposte. Tutte pessime abitudini di alcuni che, certamente quelle sì, palesano una ricerca di spazio e protagonismo.")

c) in quanto all'essere benefattori, non ho trovato tale citazione nelle risposte precedenti, non credo ne esistano.... esiste forse gente che vuole apparire (me compreso) ma allora in questo caso sostituisco la presente domanda con la precedente. E gli e la rivolgo direttamente

d) cito nuovamente le sue parole: :"sarebbero certamente più credibili senza il proprio logo e sito in ogni risposta". Ora le chiedo, lei è già sufficientemente credibile da apporre in calce il suo sito ... oppure cosa la spinge a farlo? Non è che forse le devo riproporre la domanda B)?

e) Questa sig. Podestà non è una domanda, ma una riflessione che volevo fare insieme a lei .... Ha fatto caso che la sig. Ilenia (colei che ha posto la domanda) lo ha fatto 6 giorni fa? Ha fatto caso che durante questi 6 giorni io e la collega di Varazze ci siamo dibattuti (e se vuole anche accapigliati ... viva la libertà di farlo) per cercare di arrivare ad una risposta certa? ed ha fatto caso che la sua risposta è solo di tre ore fa'

Perchè le chiedo se ha fatto caso a tutte queste cose? perchè mi chiedo come sia possibile che lei, arrivato dopo sei giorni e dando informazioni che bene si trovavamo già nelle risposte precedenti, sia riuscito a prendere un punteggio così alto ..... ???????
Per altro lei riesce a prendere un punteggio dopo 2 ore dall'aver inserito la risposta .... questo presuppone che la sig.ra Ilenia (non me ne voglia) fosse li ad aspettarla ... Dica la verità sig. Podestà ..... non si ritiene fortunato?

Sappiamo che lei è il migliore ... non c'è doppiosenso e non è nemmeno una battuta ma un dato di fatto, basta prendere il numero delle risposte giudicate utili in rapporto alle risposte date e lei è l'unico che si avvicina al 50% .... tutti gli altri (compreso il sottoscritto) ci attestiamo dal 15 al 22% .... converrà con me che lei è il migliore .... ma anche il più fortunato (le persone aspettano che scriva lei per darle il massimo dei voti).

Grazie, ci scusi per tutto ... e se volesse non risponderci, si ritenga libero si farro, Ossequi.
Fonte Web: www.unikasa.it
Risposta inserita: 5 anni e 7 mesi fa
|
Segnala errore o abuso
Buongiorno Francesco,

L'imposta di registro va pagata anche quando il contratto si risolve (disdetta anticipata) o viene ceduto (cambio inquilino), entro 30 giorni con consegna, nei 20 giorni successivi, dell'attestato di versamento all'ufficio dove era stato registrato il contratto.
Se la risoluzione o la cessione avvengono gratuitamente (senza pagamento di un corrispettivo) l'imposta si paga nella misura fissa di 67 euro.
Diversamente l'imposta e' dovuta in misura percentuale per il 2% dei canoni residui, con minimo di 67 euro.
In caso di risoluzione anticipata, se è stata versata l'imposta per l'intera durata del contratto si ha diritto al rimborso delle annualita' successive a quella in corso.
Il pagamento avviene con modello F23, codici tributo 113T per la risoluzione e 110T per la cessione.

Spero di esserle stato utile, saluti Diego
Fonte Web: www.unikasa.it
Risposta inserita: 5 anni e 8 mesi fa
|
Segnala errore o abuso
Fai una domanda
Formula la tua domanda e ottieni risposte da esperti e professionisti del mondo immobiliare