Immagine di: Riccardo Zanini utente della Community di Immobiliare.it
0 domande
2 risposte
0 risposte utili
Riccardo Zanini
Agente Immobiliare
Risposte(2)
La correttezza dell'Agente Immobiliare si ha quando, prima di iniziare una trattativa, si concordano le modalità di vendita, ivi compresa la percentuale della mediazione. La percentuale non va assolutamete legata alla difficoltà della pratica (in questo caso il cliente non sa preventivamente a cosa va incontro...) ma va concordata in via preventiva. Trasparenza vorrebbe che all'interno dell'Ufficio fossero ben visibili le tariffe applicate, in questo caso non ci saranno problemi o incomprensioni alla chiusura della trattativa.
Riccardo Zanini - Agente Immobiliare - Concordia s/S. (MO)
Risposta inserita: 7 anni e 8 mesi fa
|
Segnala errore o abuso
No, non ci sono regole precise, in ogni caso, se gli Agenti Immobiliari avessero il tariffario ben in vista non ci sarebbero problemi.
Personalmente applico il 3% per vendite inferiori a €. 100.000 e il 2% per cifre superiori... quando però la trattativa supera certe cifre (500 - 600.000 €) lo sconto è d'obbligo e si concorda nella stesura del preliminare.
Per esperienza so che normalmente le Agenzie in franciaising applicano tariffe leggermente superiori perchè hanno una quota da versare alla "casa madre".

Saluti, Riccardo Zanini
Risposta inserita: 7 anni e 8 mesi fa
|
Segnala errore o abuso
Fai una domanda
Formula la tua domanda e ottieni risposte da esperti e professionisti del mondo immobiliare